GIORNATA DEL RIFUGIATO

Il 20 giugno, una delle tante date “destinate”. Ma nessuno ne fa oggetto di una meditazione quotidiana, nemmeno io. Comunque la questione “rifugiati” nel 2018 è diventata drammatica, anche se, fortunatamente, il termine rimanda a diritti riconosciuti e scritti. E’ una delle “mie” questioni internazionali. Sorprendente che una persona della sinistra di opposizione godesse della […]

Condividi

M5S: PRODUZIONE BELLICA

DEDICATO AD AMICI PACIFISTI EVENTUALMENTE ELETTORI nonostante Dal CONTRATTO: “E’ imprescindibile la tutela dell’industria italiana del comparto difesa, con particolare riguardo al finanziamento della ricerca e dell’implementazione del know how nazionale in ambito non prettamente bellico…progettazione e costruzione navi, aeromobili e sistematica high tech“.

Condividi

TEOFANTASIA

L chiamava così la teologa protestante Elisabeth Moltmenn-Wendel. E’ stata tra le fondatrici dell’ESWTR, l’associazione delle teologhe europee. Associazione che mostra quanto le donne abbiano introiettato “la relazione”, in teoria fondamento della cultura femminile, dagli schemi accademici di tutti quelli che per aver studiato, li hanno assimilati. E ormai non hanno più molto da dire: […]

Condividi

ABIY AHMED

Il nuovo presidente dell’Etiopia (leader della coalizione Fronte democratico rivoluzionario del popolo) sembra ripetere in uno dei paesi più conservatori dell’Africa il coraggioso buon senso del sudcoreano. Nonostante l’indebitamento, l’Etiopia ha un discreto livello di crescita, ma trascina da quasi vent’anni le tensioni derivate da un conflitto di frontiera con l’Eritrea. Abiy Ahmed ha subito revocato […]

Condividi

IL PAPA ABBIA PAZIENZA

  Santità, non lo doveva dire. So bene che è il capo di un’istituzione di maschi celibi e suppongo di non dovermi aspettare più di quello che mi aspetto da qualunque altro uomo. So anche che abitualmente usa espressioni ritenute rivoluzionarie senza esserlo sostanzialmente; quindi potevo immaginarmi che sull’aborto non sarebbe uscito da quello che […]

Condividi

BURUNDI

Tanto vale dirsi monarchici: Pierre Nkurunziza, professore universitario e pastore evangelico, nel 2005 è diventato Presidente del Burundi, alla scadenza del secondo mandato, si era ripresentato, contro la Costituzione e il volere della popolazione, per la terza volta. Nel maggio 2018 ha imposto ai cittadini un referendum – “obbligatorio” e, con la repressione dell’opposizione e […]

Condividi

IRRILEVANZA DELLE DONNE

Nemmeno la nomina di un governo con 11 ministre e 6 ministri ha scomposto i media: la notizia è passata come una novità del nuovo governo spagnolo, senza un ricordo dell’aborrito Renzi che si era limitato alla parità numerica di 6 femmine e 6 maschi. L’informazione ha finalmente cessato di sbilanciarsi verso il nuovo che […]

Condividi

POLITICA ESTERA E/O DELLA DIFESA

Ci fu un periodo nel nostro Parlamento, non so quanto recuperabile documentalmente, in cui, a proposito di riforme interne, si ragionò sull’accorpamento delle Commissioni Esteri e Difesa. Un criterio oggi ancor più opportuno: guai se la diplomazia non manterrà il controllo delle questioni difficili. Esemplare la contrapposizione Trump/Kim Yong Un: lasciati soli, sanno solo ordinare […]

Condividi

PIACCIA O NON PIACCIA

Riferisco dal Corriere, art. di Alberto Alesina e Francesco Giavazzi. D’accordo con il Corriere 09.06.201: Regole e debiti. La lezione Brexit ignorata “Negli anni precedenti la Brexit, grazie anche alle politiche di austerità intelligente del governo di David Cameron, la Gran Bretagna cresceva mezzo punto all’anno più dei Paesi dell’euro, il deficit dei conti pubblici fu dimezzato e […]

Condividi

BASTA CON LA COLPA

Davvero non se ne può più con la colpevolizzazione del PD che “avrebbe dovuto”. Che cosa? Fare da sgabello a sinistra del peggior qualunquismo targato M5S che ha detto tutto e il contrario nel giro di poche settimane? che, nella persona di Di Mao, ha minacciato l’impeachment di Mattarella e il giorno dopo si è […]

Condividi