Era coloniale, sfruttata, umiliata. dalle potenze europeo, dalla Russia degli zar, dal Giappone.Nel 1927 golpe di Chiang Kai-shek, con il consenso di Gb/Usa, da Hitler e  Mussolini, che sterminano il Pcc e migliaia di lavoratori. 1934: inizia la Grande Marcia, ma anche l’invasione del Giappone: massacro di 300.000 civili. Poi il Pcc patriota accetta l’alleanza con il Kuomintang armato dagli Usa e ostile all’esercito rosso.La Resistenza costerà 35 milioni di morti. Dopo il 1945 lotte fino alla sconfitta del Giappone con l’apporto determinante dei cinesi forti di un esercito popolare di 2,5 milioni di soldati che . Erano ancora in guerra contro i tentativi della destra appoggiata dagli americani, ma i leader di allora, Mao in primis, ricevevano il consenso del popolo e arrivarono a Xi Jinping. Oggi la grande parata militare più grande della storia cinese e le “novità” tecnologiche per un esercito ormai competitivo con gli Usa. Nell’arsenale hi-tech: i Caccia J-20 (potenti dragoni) e il drone di attacco Spada Affilata, ma anche il missile intercontinentale DF-41 capace di 20 testate nucleari.

Per fortuna domani (2 ottobre) e la giornata mondiale della nonviolenza….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *