La giornata della Memoria ha ripreso le foto agghiaccianti della shoa: deportazioni forzate, maltrattamenti, numeri sulle braccia di persone non più tali. In questi giorni sono immagini terribilmente analoghe ai modi dei respingimenti di profughi.

Condividi