Un romanzo che ho comperato solo perché avevo detto in copertina “traduzione a cura di Clara Sereni” e l’amica Clara era una raccomandazioni. Balzac è Balzac e può non essere nostro coetaneo, ma avere cose magnifiche, ma questo è una lunga storia non appassionante. Ma straordinaria per lo spaccato di ciò che poteva essere la borghesia dell’Ottocento: corruzione, inganni, ipocrisia, famiglie non esemplari, anzi distruttive….. Uno spaccato sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *