Calenda dice cose sacrosante, ma non può ancora essere leader in presenza di Renzi. Intanto Emma, nel senso di Bonino, va con lui ed è qualcosa. Penso di fare anch’io così.
Tuttavia non capisco tutto il dare addosso a Renzi, che è il solito, con i soliti genitori. Ma è la sua area che insiste su tempi scottanti: dal Salvini/Russia al Conte/Usa/Servizi – anche se devono stare attenti perché sul contenzioso per il discredito che Trump ha usato contro la Clinton in campagna elettorale si trova anche il suo nome favorevole a Obama e ai democratici – sono loro a fare interrogazioni parlamentari sul possibile (?) risarcimento di 1,6 milioni a Battisti( appena nominato ad delle Ferrovie)per l’inabilità dopo una caduta in bagno. Oppure se è vero che il Battisti aveva rimossi dirigenti che sotto Mazzoncini avevano fatto calare le spese assicurative del 40%. E perché 3,5 mld di disinvestimenti, con quale danno del Pil. Solo per l’ambito ferroviario, ma non è roba di destra….