Addio a Reyhaneh Jabbari

Oggi penso solo a Reyhaneh Jabbari, impiccata a Teheran a 26 anni perché aveva ucciso il suo violentatore. “Quella orribile notte avrei dovuto essere uccisa”, dice nella lettera alla madre che si legge sull’Huffington Post e che spero animi le donne del mondo, soprattutto le occidentali che credono superato il Leggi tutto…