Un disegno straziante di Makkok riprende una testimonianza di Cristiana Cattaneo, autrice di  “Naufraghi senza volto”: è medico legale del Commissario straordinario per le Persone Scomparse e ha creato il primo protocollo al mondo per identificare le vittime dei naufraghi delle migrazioni mediterranee. Un cadavere del Mali dell’età apparente di 14 anni, indossa una giacchetta che nella tasca ha cucita accuratamente una pagella con ottimi voti: doveva essere il  lasciapassare per un mondo più libero e più giusto.

Condividi