Spesso mi domando se è vero che, quando dico che i sostenitori dei “principi della sinistra”, se li intendono “senza se e senza ma”, dichiarano che la sinistra “non deve mai” governare. Faccio subito un esempio: le legge che finalmente elimina lo ius sanguinis e concede ai bimbi nati in Italia da genitori stranieri non è certamente una buona legge. Infatti lo ius soli vale solo per i bimbi che hanno almeno un genitore con permesso di soggiorno lungo (della UE), abbiano una casa decente, un reddito non inferiore a 448,52 euro per 13 mesi (il normale assegno sociale), conoscenza dell’italiano e buona condotta. Inoltre il bimbo deve aver frequentato positivamente la scuola per 5 anni. Da sinistra potrei dire che siamo stati avari. Ma: era meglio non avere nemmeno questa legge? Salvini pensa al referendum abrogativo, ma anche altri parlamentari, eletti da cittadini più timidi e poco solidali, miravano a ridurre i benefici. Di conseguenza chi governa deve assicurare l’approvazione della legge ragionando con gli altri gruppi. E’ la democrazia.

Condividi