I prodotti biologici sono un mercato milardario. Garanzie? a vedere lo zelo con cui la gente corre a consumare, senza risparmiare, prodotti “affidabili” per le insegne delle botteghe che li vendono. La diffidenza è abbastanza ragionevole, dato che l’umanità è ormai tanto condizionata dalle trasformazioni ambientali da averne conseguenze antropologiche: non ci sono mai state così tante allergie e tanti disturbi derivati da componenti non accertate da far pensare che noi non saremo più gli stessi, ma le piogge acide che irrorano le campagne non sono così prive di effetti anche sulle culture “bio”.
Il decreto del 22 febbraio stabilisce qualche garanzia per le frodi, le certificazioni,il raccordo con i fondi agricoli europei.

Condividi