Il Programma operativo nazionale Educazione 2014-2020 (POM Scuola) è dotato di 2,85 mld. (1,6 tratti dal Fondi di Sviluppo Regionale e dal Fondo Sociale Europeo) impiegati per le 8.730 scuole (compresi asili e istruzione adulti) per sviluppare progetti per scuole inclusive e di qualità (incremento tempo-scuola per i piccoli, digitalizzazione, edilizia, percorsi per svantaggiati, deficit cognitivo, abbandono).
A oggi spesi 516 m.
Le segreterie non ce la fanno. Eccesso di procedure, scarsa capacità di valutare fattibilità e sostenibilità dei progetti. Ma l’Italia è il secondo beneficiario dei Fondi e uno dei peggiori utilizzatori in termini di qualità e qualità. Sostanziale arretratezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *