L’ordinario militare mons.Vincenzo Pelvi tempo fa nel corso di una messa alla presenza delle massime autorità militari si è permesso di “promuovere la devozione del beato Giovanni XXIII quale santo patrono dell’esercito” con il risultato che il ministero della Difesa ha subito definito nel sito: “patrono dell’esercito”.

Non è contraddizione. E’ eresia.

Condividi