Davanti a Wall Street c’è la scultura di un toro, simbolo “positivo… un messaggio di libertà, di fede nell’America e nella sua capacità di risollevarsi, un inno d’amore alla potenza e alla resilienza” secondo il suo autore Arturo di Modica, che contesta la presenza, da un anno di un’altra scultura: una bambina con le manine sui fianchi, ben piantata al suolo, con la sua codina di cavallo e la gonna al vento che guarda il toro che avanza. Rappresenta (e guai se la tolgono) la sfida delle nuove donne al “toro” (simbolo evidente di maschilismo anche a dispetto dell’Arturo italico). Forse sfidano anche Wall Street…

Condividi