Da quando la Commissione Parlamentare Antimafia è diventata un organo giudicante? per giunta, capace di giudicare anche persone assolte solo perché è stato interposto appello alla sentenza del tribunale? e da quando la Presidenza di un organo parlamentare, in nome di una “questione morale”, delibera senza chiedere ai colleghi la votazione? Da quando a poche ore dal silenzio elettorale è possibile togliere dalle liste elettorali candidati non più sostituibili? Che lezione di educazione civica e di rispetto delle (diverse) istituzioni stiamo dando al paese?

g

Condividi