“… Aggiungerò solo, per render giustizia agli uomini, che per la parte più numerosa e superficiale del loro sesso l’imbecillità di una donna ne accresca il fascino personale, ve ne sono alcuni troppo ragionevoli e troppo ben informati per desiderare in una donna altro che l’ignoranza….(questo è femminismo)

… la storia, la Storia vera e solenne, non riesce a interessarmi. A voi sì?…Vorrei amarla anch’io. Ne ho letta un po’ come dovere, ma non mi dice nulla che non mi infastidisca o mi stanchi. Le liti tra papi e re, con guerre o pestilenze a ogni pagina, gli uomini tutti così buoni a nulla, e praticamente nessuna donna. E’ molto tediosa, eppure penso spesso a com’è strano che sia così noiosa perché in buona misura dev’essere un’invenzione. I discorsi che sono messi in bocca agli eroi, i loro pensieri e i loro piani, la maggior parte di tutto questo dev’essere un’invenzione, e l’invenzione è quello che mi piace di più negli altri libri… (ma questo è puro genio)
(pensa Catherine dell’Abbazia di Northanger)

Condividi