Dunque le donne dai 10 ai 50 anni non entrano nel tempio del dio indù Ayyapa, dio celibe, perché possono essere mestruate. Pregiudizio culturale, condannato a settembre da sentenza della Corte Suprema: tumulti, minacce, scandalo al punto da difendere l’incolumità di due che hanno osato applicare la sentenza. Consolante: 5 milioni di donne )e anche uomini) hanno manifestato.

Mia osservazione: se noi donne avessimo davvero costruito una dottrina politica rinnovata dal genere, si dimostrerebbe che è possibile migliorare il mondo a partire da noi per come siamo, non per come ci omologhiamo ad essere “persone”. Se decadono i valori originati dalla sessualità (le statistiche dicono che la gente è un po’ stanca di consumo di sesso) trionfa il neutro.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *