Il nuovo film si intitola “Indizi di felicità“: sono d’accordo e penso che sarà possibile, quando che sia, un nuovo Rinascimento. Intanto perché la felicità non è un mito se non per la mia fantasia che non sa di essere esigente e  aspira a qualcosa di più grande, più bello, più vero. Peccato non aver parlato di più di felicità a scuola. I Bianca Nanni Moretti dice: “Io non sono abituato alla felicità” e Woody Allen in Ombre e nebbia “Siamo tutti felic. Se solo lo sapessimo”.

Condividi