Alla biblioteca carceraria di Regina Coeli detenuti e studenti di Lettere di Tor Vergata si sono sfidati sul tema “uso delle armi e legittima difesa”. Due round tra due squadre di 15 elementi con divieto di interruzioni e obbligo di sintesi, in 20  minuti hanno visto la vittoria dei detenuti. L’evento copiava uno analogo fatto in Usa, dove i detenuti dell’Eastern Correctional Facility hanno sconfitto studenti di Harvard. Come dire che l’esperienza batte culturalmente la scuola.
Da prof: vogliamo approfittare delle nuove tecnologie per lasciargli dentro il nozionismo e  insegnare invece come usare il cervello e “argomentare”?

Condividi