Possibile che non circoli nell’aria alcun senso di pericolo e nessun’iniziativa di prevenzione di guai certi? L’acqua è salita a livello di guardia e sono in crescita in tutta Europa su facebook e tutto il mondo social le destre, i nazionalismi, i sovranismi, l’anti-europeismo, l’attacco della reazione cattolica a Papa Francesco, la xenofobia, l’antisemitismo, il disprezzo delle donne, la violenza (verbale e non verbale) nei confronti di tutte le istituzioni democratiche, Parlamenti compresi.
Nessuno se ne rende conto; oppure gli va bene così. In Germania le ambizioni socialdemocratiche qualche chance ce l’avrebbero, ma sono finalizzate solo a prendere il posto di Angela Merkel. In Francia quasi certamente la sinistra non si unirà a favore di Macron, l’unico in grado di raccogliere un numero valido di voti. In Spagna “Podemos” continua a lavorare per la  destra e il suo Congresso – con voto virtuale (la “democrazia diretta”!) – l’ha confermato. In Italia la frammentazione ha colpito perfino il Partito Radicale e una sinistra divisa (qualunque cosa si pensi della sinistra e, in particolare, del Pd) che, solo per odio verso Renzi, impieghi mesi per una legge elettorale condivisa e non vada a elezioni rapide, rischia di essere fuori da qualunque futuro governo. Confermare la tradizione de “la sinistra non deve governare” passi; che non ci si renda conto dell’occasione perduta con il governo (di uno che per caso si chiamava Renzi) prodotto da un irripetibile successo elettorale del Pd passi. Ma che si favorisca la destra è un Aventino morale peggiore di quello politico con il fascio in Parlamento. E gli amici di Brexit e dei referendum dovrebbero alzare gli occhi e vedere il mondo: dallo stato del mondo si può capire se va bene guardarsi quel piccolo ombelico che è l’Italia. Berlinguer aveva l’occhio lungo e aveva immaginato possibile la solidarietà della condivisione economica con i paesi poveri: quel progetto, bocciato perché la parola “austerità” non piaceva, oggi è precluso perché il 2008 ha causato la povertà disuguale anche dentro i nostri paesi che sono ancora i ricchi. Oggi non è il caso di aiutare perfino senza volere Trump. E la signora Le Pen. O Beppe Grillo.

Condividi