Sono molto turbata dalla non-scelta di Melenchon per il ballottaggio: se dovesse suggerire il non-voto, sarebbe il segnale che il massimalismo aiuta sempre la destra o, direttamente, il fascio.
Capisco sempre più mio padre, che denunciava la nascita del Pci (e ricordava la condizioni dell’assemblea di Livorno, dopo il divieto di farlo a Firenze, circondati dalle camionette dell’esercito) come sostegno indiretto al fascismo. E forse non era così convinto quando io dicevo “Babbo, non si può andare avanti sempre incominciando dal ’21!”. Infatti, quando mi schierai (da indipendente) con il Pci – per me degno di governare in un’Italia, paese politicamente non sano per non aver mai sperimentato l’alternanza – mi disse: “Bene, bravo Berlinguer. Ma lo avessero fatto con Turati”.
Pesa la ripetizione della storia di una, ormai cosiddetta, sinistra bloccata dal suo passato senza voler cercare idee nuove.

Condividi