Condivido, con desolazione. <<Qualche cosa di nuovo dal fronte orientale: le notizie che arrivano dalla Siria e dall’Iraq non permettono altri rinvii per la tenuta del sistema occidentale. Con un impercettibile ritardo di oltre quattro anni, dopo 250mila morti e oltre 4 milioni di profughi, gli Usa hanno deciso che si può trattare con la Russia, e quindi anche con l’Iran che condivide posizioni vicine a quelle di Mosca>>. Lo dice Alberto Negri, sul Sole24Ore di oggi.

Condividi