Destituito, con due terzi dei voti, un parlamentare egiziano che è anche giornalista, dopo che sul facebook dell’ambasciata israeliana è comparsa la foto di un incontro del deputato con  l’ambasciatore. Se non ci sono altre motivazioni, Israele ha ragione di sentirsi accerchiata, anche se va d’accordo con Al Sisi.

Condividi