Prima del contenuto va denunciato l’oltraggio al Parlamento. L’uso della decretazione è sempre servito per poter legiferare quando il governo voleva risolvere le difficoltà emerse dalla divisione del Parlamento: oggi il governo – per volontà del popolo sovrano, come dicono loro e confermano i sondaggi – ha un’ultramaggioranza. Conte ha ubbidito a Salvini, De Maio abbozza e abbiamo una legge infame. 
PER FORTUNA: dopo Torino, anche il Consiglio comunale di Bologna ha approvato un ordine del giorno per chiedere la sospensione dell’applicazione del decreto legge in materia di immigrazione e sicurezza, per rivalutarne l’impatto in termini economici, sociali e sulla sicurezza dei territori. Diversamente da Torino, qui i 5 Stelle si sono astenuti (notizia CIR).
PER DISGRAZIA: Trump rincara la lotta contro l’immigrazione: nuove sanzioni americane contro Nicaragua, Cuba e Venezuela. Ad annunciarle è John Bolton, consigliere per la Sicurezza Nazionale e uomo forte dell’amministrazione Trump. Una “triade della tirannia” ha detto, annunciando nuove sanzioni contro i tre paesi che rappresentano “forze distruttive di oppressione, socalismo e totalitarismo”. Per il Venezuela le sanzioni riguarderanno il commercio di oro – l’industria dell’oro è accusata di finanziare attività illecite – mentre per Cuba verrà ampliata l’attuale blacklist.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *