Bella la foto giornalistica della ragazza bianca che, sulle spalle di un nero e in mezzo ai neri, urla agitando le braccia la sua gioia per il ritiro definitivo di Robert Gabriel Mugabe che dal 1980 ha governato un paese di gente civile che fino al 1979 si chiamava Rhodesia. Il paese civile ha solidarizzato con il colpo di stato dei militari che hanno deposto il tiranno che ha governato per 37 anni con il pugno di ferro; e Mugabe ha prima smentito in tv le dimissioni, sottoscritte non appena il Parlamento aveva iniziati la pratica dell’impeacement. Senza violenza, anche se il Mugabe insorto come liberatore che poi si definì un eroe della violenza, cede il bastone di comando al generale Mnangawagwa detto il Coccodrillo per i massacri compiuti come alleato del despota. Tutto bene quel che finisce civilmente? Vedremo come si arriverà alle elezioni del 2018.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *